Cos’è una cooperativa


La cooperativa è una forma di società che si distingue dalla società di capitali e di persone, in quanto persegue una finalità diversa da quella di lucro, di tipo mutualistico.

Lo scopo perseguito dai soci di una cooperativa risiede nella realizzazione di scambi a condizioni più vantaggiose rispetto a quelle che troverebbero autonomamente sul mercato. La caratteristica di questo rapporto (che si aggiunge a quelli propri di tutte le società: conferimento di capitale, partecipazione agli utili, partecipazione alla gestione della società) evidenzia il modo di operare e la struttura dei diversi tipi di cooperative.
Per costituire una cooperativa è necessario che i soci siano almeno tre.


LE TIPOLOGIE
A seconda del tipo di rapporto mutualistico la legge ne individua tre:

  • di “utenza”: tipicamente i soci sono consumatori di beni acquistati dalla cooperativa o utenti di servizi erogati dalla stessa;
  • di “lavoro”: i soci si aggregano per creare condizioni di lavoro migliori (figura del “socio lavoratore”);
  • di “supporto”: tipicamente hanno lo scopo di collocare sul mercato beni e servizi conferiti dai soci.


COSTITUZIONE DI UNA COOPERATIVA
ATTO COSTITUTIVO

La cooperativa deve costituirsi per atto pubblico, cioè redatto dal notaio.
L’atto costitutivo, di cui è parte integrante lo statuto, deve contenere:

  • per ogni socio persona fisica: dati anagrafici, codice fiscale, professione;
  • per ogni socio persona giuridica: denominazione, sede, codice fiscale nonché generalità del delegato a rappresentare la società nella cooperativa;
  • nomina dei primi organi sociali: consiglio di amministrazione (tra cui presidente e vice presidente), eventuale collegio sindacale (tra cui presidente, membri effettivi e membri supplenti) e incaricato del controllo contabile. Lo statuto, strumento basilare che fissa le regole generali della società, deve indicare:
  • denominazione, sede e durata della società;
  • requisiti mutualistici;
  • scopo e oggetto sociale;
  • tipologie di soci previste;
  • condizioni per l’ammissione, il recesso e l’esclusione dei soci;
  • organi sociali e loro funzionamento;
  • composizione del patrimonio sociale;
  • norme per l’approvazione del bilancio e per la ripartizione degli utili e del ristorno;
  • eventuale clausola arbitrale per le controversie.


ISCRIZIONE AL REGISTRO IMPRESE
L’atto costitutivo viene depositato, a cura del notaio, presso il Registro imprese nella cui circoscrizione è stabilita la sede legale.


ISCRIZIONE ALL’ALBO DELLE COOPERATIVE
L’iscrizione è obbligatoria per tutte le cooperative indipendentemente che siano prevalenti o non prevalenti.
L’albo è tenuto presso il Ministero delle Attività Produttive che si avvale degli uffici presso le Camere di Commercio ed è composto da due sezioni: cooperative a mutualità prevalente e cooperative a mutualità non prevalente. Il numero di iscrizione a tale albo dovrà essere indicato negli atti e nella corrispondenza della cooperativa.


CONSORZI, GRUPPI COOPERATIVI, ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA
Tra i principi dell’Alleanza Cooperativa Internazionale è affermato anche quello della collaborazione tra cooperative. Anche in Italia si verificano intensi rapporti tra le cooperative. Sul piano giuridico questi rapporti si realizzano soprattutto attraverso i consorzi cooperativi e attraverso la partecipazione in società di capitali, o attraverso l’adesione alle associazioni di categoria. Con la riforma del diritto societario è stato inoltre introdotto l’istituto del “gruppo cooperativo paritetico” con cui più cooperative regolano la direzione e il coordinamento delle rispettive imprese.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito supponiamo che tu sia d’accordo. QUI trovi l’informativa sui cookies. QUI trovi l’Informativa sulla privacy.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti