Luglio 3, 2020

Dopo la pandemia le cooperative si interrogano: convegno il 9/7 a Forlì

Quali sono le prospettive per il lavoro e le imprese dopo il coronavirus? Giovedì 9 luglio alle 15,30 al Teatro il Piccolo Legacoop Romagna organizza un confronto tra istituzioni, economisti e mondo dell’impresa, a partire da uno studio sugli effetti della pandemia sulle aziende associate. Tra gli ospiti  l’assessore regionale allo Sviluppo Economico Vincenzo Colla e gli economisti Enrico Giovannini (Asvis) e Stefania Tomasini (Prometeia).

Forlì, 1 luglio 2020 — Il lockdown è finito ormai da due mesi, ma gli effetti del Covid-19 sull’economia si faranno sentire ancora per lungo tempo. Quali strumenti servono per immaginare e costruire la ripresa? Quali prospettive ci sono per le cooperative e il lavoro dopo il coronavirus? 

Economisti, istituzioni e mondo della cooperazione si confrontano dal vivo su questi temi giovedì 9 luglio al Teatro Il Piccolo di Forlì, in occasione del convegno organizzato da Legacoop Romagna “Persone, lavoro, cooperative dopo la pandemia”. 

L’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Vincenzo Colla

Tra gli ospiti l’assessore regionale allo Sviluppo economico Vincenzo Colla, l’economista dell’Asvis Enrico Giovannini (che parteciperà all’evento attraverso collegamento in diretta da Roma) e la responsabile dei modelli econometrici di Prometeia Stefania Tomasini che si confronteranno con i referenti di grandi realtà cooperative come Renata Mantovani (CAD), Lauro Giovannini (Cevico), Francesco Canè (Deco Industrie) e Luca Panzavolta (CIA-Conad). Sul palco anche il presidente di Legacoop regionale, Giovanni Monti, e quello di Legacoop Romagna, Mario Mazzotti, che terrà le conclusioni. Punto di partenza la ricerca di Legacoop Romagna sugli effetti della pandemia condotta fra le imprese associate, presentata da Simona Benedetti.

L’analisi verte sulla situazione economica e finanziaria, sull’andamento previsionale dell’occupazione e sull’efficacia degli strumenti di contrasto della crisi attivati dalle Istituzioni.

Un confronto proiettato sulle scelte necessarie per il prossimo futuro, perché il sistema cooperativo emiliano-romagnolo possa ancora rappresentare un volano per l’economia nazionale ed internazionale.

«Da più di un secolo l’Italia e il mondo non affrontavano un’emergenza di questo tipo, quindi questo momento di riflessione assume un carattere vitale, del tutto particolare», dice Mario Mazzotti. «Ma è un appuntamento speciale per altri due motivi: è il primo evento dal vivo che organizziamo da quando l’Italia ha subito la serrata, ed è uno degli strumenti con cui intendiamo portare avanti i principi e i temi che erano cari al nostro ex presidente Guglielmo Russo, prematuramente scomparso un anno fa. Alla sua memoria dedichiamo questa giornata».

L’iniziativa fa parte delle manifestazioni per la Giornata internazionale delle cooperative, tradizionalmente celebrata dall’Onu a inizio luglio. Non casuale la scelta della sala, visto che il Teatro Il Piccolo è un luogo cooperativo della cultura per eccellenza. Di proprietà della cooperativa Casa del Lavoratore di Bussecchio ha visto nascere l’esperienza di Accademia Perduta Romagna Teatri, che ancora oggi lo gestisce con successo all’interno della propria rete teatrale.

Il convegno si terrà secondo le misure di sicurezza e prevenzione anti Covid-19. È richiesta una conferma di partecipazione alla email: forli@legacoopromagna.it – tel. 0543 785411.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito supponiamo che tu sia d’accordo. QUI trovi l’informativa sui cookies. QUI trovi l’Informativa sulla privacy.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti