Marzo 19, 2020

Aggiornamenti in tempo reale sui provvedimenti legati al Coronavirus

In questa pagina stiamo pubblicando gli aggiornamenti per le imprese associate di Legacoop Romagna sull’emergenza coronavirus, in collaborazione con gli esperti di Federcoop Romagna.

Disponibili la sintesi delle principali misure del decreto COVID-ter (DL 18 del 17/3/2020)


aggiornamento del 19/3/2020 ore 14:30

Federcoop Romagna ha pubblicato una sintesi delle principali misure contenute nel Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 “Covid Ter” – Misure di potenziamento del sistema sanitario e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19

Sintesi a cura di Federcoop Romagna, 19 marzo 2020


Legacoop nazionale apre il sito #lacooperazionenonsiferma


aggiornamento del 18/3/2020 ore 14:00

In occasione dell’emergenza Coronavirus Legacoop Nazionale ha attivato il sito #lacooperazionenonsiferma

https://www.legacoop.coop/lacooperazionenonsiferma

Al suo interno, in particolare, è possibile trovare notizie, normative e le circolari della Rete Nazionale Servizi, aperte al pubblico senza password.


Coronavirus: prorogati i termini fiscali


aggiornamento del 12/3/2020 ore 20:00

Il MEF ha comunicato che i termini relativi ai versamenti previsti al 16 marzo saranno differiti con una norma nel decreto legge di prossima adozione da parte del Consiglio dei Ministri, relativo alle misure per il contenimento degli effetti dell’epidemia di Covid-19. Il decreto legge introdurrà anche ulteriori sospensioni dei termini e misure fiscali a sostegno di imprese, professionisti e partite IVA colpite dagli effetti dell’emergenza sanitaria.

>> clicca per

Sedi di Legacoop Romagna operative con diverse modalità organizzative


aggiornamento del 12/3/2020 ore 17:00

Preferibile per tutti realizzare riunioni in video e prendere contatto con i funzionari via cellulare o email.

>> clicca per leggere


Regione Emilia-Romagna: indicazioni per le aziende ai fini dell’adozione di misure per il contenimento del contagio da SARS-CoV2


aggiornamento del 12/3/2020 ore 14:10


Avviso alle imprese associate: nella fase di emergenza Federcoop prosegue l’attività, con un nuovo modello organizzativo


aggiornamento del 12/3/2020 ore 14:00

Accesso regolato agli uffici e solo su appuntamento. Privilegio per email e telefono

>> clicca per leggere l’articolo completo


Decreto #IoRestoaCasa, domande frequenti sulle misure adottate dal Governo


10/3/2020 ore 16 // Coronavirus FAQ: le domande più frequenti che sono state poste in questi giorni a Federcoop Romagna dalle imprese

Clicca qui per andare alla pagina di Federcoop Romagna con le FAQ sul Coronavirus


aggiornamento del 10/3/2020

Sul sito del Governo sono pubblicate le FAQ sul decreto Dpcm 9 marzo 2020 recante nuove misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull’intero territorio nazionale.

Clicca qui per andare alle FAQ


Supporto alle imprese: spostamenti per motivi di lavoro

aggiornamento del 9/3/2020 ore 11:51

Alla mail faqcoronavirus2020@ federcoopromagna.it è anche possibile richiedere:

  • dichiarazione del datore di lavoro per gli spostamenti di lavoratori residenti e/o domiciliati nelle zone rosse;
  • autocertificazione del lavoratore residente e/o domiciliato nelle zone rosse;
  • circolare e modulistica di attivazione delle procedure di lavoro agile.

Saranno inoltre raccolte e pubblicate periodicamente le FAQ in spazio apposito e visibile nella home page.


Supporto alle imprese: risposte ai quesiti sul Coronavirus

Aggiornamento del 9 marzo 2020 – ore 11
Federcoop Romagna ha attivato un piano per venire incontro alle aziende clienti che avessero bisogno di rivolgere quesiti veloci inerenti il Coronavirus.
È attiva la casella di posta elettronica faqcoronavirus2020@federcoopromagna.it 
che raccoglierà le domande di carattere operativo che le aziende intendono sottoporre.


Emergenza epidemiologica COVID-19: il nuovo D.P.C.M. 8 marzo 2020 e le note esplicative successive

Aggiornamento dell’8 marzo 2020 – ore 17:40

Prime indicazioni da parte di Legacoop Romagna e Federcoop Romagna, relative alle misure di emergenza (all’interno delle quali resta possibile lo spostamento per lavoro e per spedizione merci).

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020 prevede Misure urgenti di contenimento del contagio nella Regione Lombardia e nelle Provincie di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro– Urbino, Alessandria, Asti,Novara,Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia.
Allo stesso si sono poi aggiunte note ministeriali e regionali esplicative, oltre all’indirizzo unitario che i Prefetti sono tenuti a garantire in ogni territorio.

Al fine di fornire prime indicazioni  alle cooperative e ai datori di lavoro, si evidenziano alcune delle misure in vigore dall’8 marzo 2020, a cui ci si dovrà attenere:

1) Evitare spostamenti delle persone fisiche in entrata ed in uscita dai territori delimitati, nonché all’interno dei medesimi, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative (il che significa che ci si potrà muovere sempre per recarsi sul posto di lavoro, sia in entrata che in uscita dalle zone delimitate) o situazioni di necessità, ovvero spostamenti per motivi di salute.

2) Si raccomanda ai datori di lavoro, pubblici e privati, di promuovere, durante il periodo di efficacia del decreto, la fruizione da parte dei lavoratori dipendenti dei periodi di congedo ordinario e di ferie, oltre a consentire la modalità di lavoro agile, utilizzando le procedure agevolate stabilite dal decreto medesimo.

3) Adottare, in tutti i casi possibili, per lo svolgimento di riunioni, modalità di collegamento in remoto.

4) Nelle Province oggetto del provvedimento, sono consentite le attività di ristorazione e bar dalle 6,00 alle 18,00, con obbligo a carico dei gestori, di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Nelle altre Provincie il regime degli orari degli esercizi pubblici non viene modificato, ma vale la raccomandazione di attenersi alle prescrizioni già indicate.

5) nelle zone individuate dal decreto sono consentite le attività commerciali diverse da quelle di cui al punto precedente, a condizione che il gestore assicuri le condizioni di sicurezza interpersonale di cui ai punto precedente; sono chiusi i centri commerciali nelle giornate festive e prefestive; sono escluse da tali limitazioni, le farmacie, parafarmacie e punti di vendita di generi alimentari.

6) Le aziende di trasporto pubblico, anche a lunga percorrenza, adottano interventi straordinari di sanificazione dei mezzi.

7) Non vi è nessuna limitazione o restrizione al transito delle merci e di tutta la filiera produttiva da e per i territori indicati dall’art. 1 del dpcm 8 marzo 2020 (nota chiarificatrice del MIT dell’8/3/2020). In particolare le merci possono entrare ed uscire dai territori interessati. L’attività degli operatori addetti al trasporto è un’esigenza lavorativa: il personale che conduce i mezzi di trasporto può quindi entrare e uscire dai territori interessati e spostarsi all’interno degli stessi, limitatamente alle esigenze di consegna o prelievo delle merci.

È comunque fortemente raccomandato di evitare assembramenti di persone, mantenere le distanze di sicurezza interpersonale, contingentare, se necessario, gli accessi di visitatori/ ospiti/personale.

Su tutto il territorio nazionale è raccomandata l’applicazione delle misure di prevenzione igienico sanitaria di cui all’allegato 1 del Decreto.

Il testo del decreto

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito supponiamo che tu sia d’accordo. QUI trovi l’informativa sui cookies. QUI trovi l’Informativa sulla privacy.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti