Agosto 7, 2018

Nuovi ruoli nella squadra di Legacoop Romagna


 
Si aggiorna l’organico di Legacoop Romagna, l’associazione di imprese cooperative nata a fine 2013 dalla condivisione dei territori di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini. Con l’estate Matteo Marchi è entrato a far parte della squadra dell’associazione cooperativa presso la sede di Forlì. Il nuovo funzionario ha fatto il suo ingresso in seguito al trasferimento a Roma di Antonio Zampiga, che ha preso il posto di Carlo Marignani come responsabile delle Relazioni Industriali di Legacoop nazionale.
Il Consiglio di Presidenza di Legacoop Romagna ha approvato e redistribuito le nuove deleghe operative tra i funzionari, definendo allo stesso tempo nel dettaglio le modalità di rapporto e assistenza alle imprese associate, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente l’attività di rappresentanza.
Matteo Marchi, 37 anni, dopo aver conseguito la laurea magistrale in Scienze dell’organizzazione e del governo, dal 2007 al 2011 è stato responsabile d’area all’interno della cooperativa Sapim (oggi Cooperdiem), dove ha maturato una considerevole conoscenza del movimento. Le successive esperienze professionali lo hanno portato alla cooperativa Sunset e quindi a ricoprire ruoli apicali nell’amministrazione comunale di Cesena, dove è stato assessore allo Sviluppo Economico e Capo di Gabinetto.
Marchi assume da subito le deleghe su Dettaglianti e Ambiente in tutta l’area vasta e per la Facility e i Trasporti in provincia di Forlì-Cesena, oltre a una serie di progetti specifici per l’associazione. Un’altra novità riguarda l’estensione delle deleghe sulla Cultura e la Privacy a Emilio Gelosi, che già seguiva la Comunicazione. Stefano Patrizi conserva la responsabilità dei settori Agroalimentare e Balneazione. La Pesca è curata da Gabriele Zelli.
Federica Protti ed Emiliano Galanti sono i responsabili del Settore Welfare e Legacoopsociali, che tra le altre cose include anche il monitoraggio dei Piani di Zona e degli enti bilaterali. Protti è anche responsabile per la Formazione, mentre Galanti cura anche Innovazione, Internazionalizzazione e Promozione cooperativa. La Produzione lavoro è prerogativa di Elena Zannoni (Ravenna), Gabriele Zelli (Forlì-Cesena) e Massimiliano Manuzzi (Rimini). La parte dei Servizi è a carico di Rudy Gatta per il facchinaggio di tutta l’area vasta, i trasporti e la facility di Ravenna. Manuzzi segue i trasporti e la facility a Rimini. Gatta è responsabile anche per la cooperazione di Consumo.
Nel nuovo assetto a ogni funzionario sono associati progetti strategici, da realizzare o avviare nell’anno in corso. Tra i principali si segnalano l’estensione a tutte le province dell’evento di promozione per le giovani generazioni “Cooperiamo a scuola” e due piani di lavoro specifici per le Case del Popolo e il “Buon Lavoro Cooperativo”.
Entro l’anno sarà inoltre definita la Carta Servizi che riordinerà in un unico luogo tutte le possibilità di cui l’impresa associata a Legacoop può usufruire.
Altri ambiti di progettazione riguardano comparti specifici (facchinaggio, servizi alle imprese, Case del Popolo), la regolazione di alcune attività interne e la sperimentazione del salario accessorio per i dipendenti dell’associazione.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito supponiamo che tu sia d’accordo. QUI trovi l’informativa sui cookies. QUI trovi l’Informativa sulla privacy.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti