Agosto 7, 2018

Nuovi ruoli nella squadra di Legacoop Romagna


 
Si aggiorna l’organico di Legacoop Romagna, l’associazione di imprese cooperative nata a fine 2013 dalla condivisione dei territori di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini. Con l’estate Matteo Marchi è entrato a far parte della squadra dell’associazione cooperativa presso la sede di Forlì. Il nuovo funzionario ha fatto il suo ingresso in seguito al trasferimento a Roma di Antonio Zampiga, che ha preso il posto di Carlo Marignani come responsabile delle Relazioni Industriali di Legacoop nazionale.
Il Consiglio di Presidenza di Legacoop Romagna ha approvato e redistribuito le nuove deleghe operative tra i funzionari, definendo allo stesso tempo nel dettaglio le modalità di rapporto e assistenza alle imprese associate, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente l’attività di rappresentanza.
Matteo Marchi, 37 anni, dopo aver conseguito la laurea magistrale in Scienze dell’organizzazione e del governo, dal 2007 al 2011 è stato responsabile d’area all’interno della cooperativa Sapim (oggi Cooperdiem), dove ha maturato una considerevole conoscenza del movimento. Le successive esperienze professionali lo hanno portato alla cooperativa Sunset e quindi a ricoprire ruoli apicali nell’amministrazione comunale di Cesena, dove è stato assessore allo Sviluppo Economico e Capo di Gabinetto.
Marchi assume da subito le deleghe su Dettaglianti e Ambiente in tutta l’area vasta e per la Facility e i Trasporti in provincia di Forlì-Cesena, oltre a una serie di progetti specifici per l’associazione. Un’altra novità riguarda l’estensione delle deleghe sulla Cultura e la Privacy a Emilio Gelosi, che già seguiva la Comunicazione. Stefano Patrizi conserva la responsabilità dei settori Agroalimentare e Balneazione. La Pesca è curata da Gabriele Zelli.
Federica Protti ed Emiliano Galanti sono i responsabili del Settore Welfare e Legacoopsociali, che tra le altre cose include anche il monitoraggio dei Piani di Zona e degli enti bilaterali. Protti è anche responsabile per la Formazione, mentre Galanti cura anche Innovazione, Internazionalizzazione e Promozione cooperativa. La Produzione lavoro è prerogativa di Elena Zannoni (Ravenna), Gabriele Zelli (Forlì-Cesena) e Massimiliano Manuzzi (Rimini). La parte dei Servizi è a carico di Rudy Gatta per il facchinaggio di tutta l’area vasta, i trasporti e la facility di Ravenna. Manuzzi segue i trasporti e la facility a Rimini. Gatta è responsabile anche per la cooperazione di Consumo.
Nel nuovo assetto a ogni funzionario sono associati progetti strategici, da realizzare o avviare nell’anno in corso. Tra i principali si segnalano l’estensione a tutte le province dell’evento di promozione per le giovani generazioni “Cooperiamo a scuola” e due piani di lavoro specifici per le Case del Popolo e il “Buon Lavoro Cooperativo”.
Entro l’anno sarà inoltre definita la Carta Servizi che riordinerà in un unico luogo tutte le possibilità di cui l’impresa associata a Legacoop può usufruire.
Altri ambiti di progettazione riguardano comparti specifici (facchinaggio, servizi alle imprese, Case del Popolo), la regolazione di alcune attività interne e la sperimentazione del salario accessorio per i dipendenti dell’associazione.

Grazie per avere visitato il nostro sito www.legacoopromagna.it
Il sito è attualmente in versione beta, vi chiediamo di compilare questo modulo di feedback. Utilizzeremo le vostre risposte per migliorare la versione definitiva.
Grazie per il vostro tempo e il vostro contributo.

Clicca Qui!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti