Febbraio 21, 2017

«Con Coopstartup Romagna diamo fiducia alle nuove idee di impresa»

“Coopstartup Romagna, lo strumento sul quale Legacoop Romagna scommette moltissimo per aiutare la nascita di nuove cooperative innovative – nell’ ambito del progetto nazionale “Coopstartup” creato da Coopfond – sta per prendere il via con la pubblicazione del bando, prevista nel prossimo mese di marzo. A seguirlo in prima persona è Emiliano Galanti, responsabile di settore per Legacoop.
 

Quali sono gli scopi ultimi del progetto?
«Uno dei requisiti che oggi viene con più frequenza indicato perché un’impresa abbia successo è la sua capacità di operare in campi con una forte componente di innovazione. In quest’ottica, l’esigenza di aiutare chi ha idee che possano creare cooperazione innovativa, che possano cioè dare vita a una “startup” di successo, è diventato per noi un obiettivo assolutamente prioritario». Quali sono i tratti salienti?
«Il progetto è versatile, cioè declinabile tenendo conto delle caratteristiche dei territori. Ed è quello che abbiamo fatto per cambiare l’impostazione che abbiamo avuto in passato. Aspettavamo che aspiranti imprenditori venissero a proporci di creare una nuova cooperativa mentre da adesso saremo noi ad andare a promuovere il modello cooperativo e le opportunità che presenta per trovare persone con buone idee da cui partire».
A chi si rivolge?
«L’iniziativa è indirizzata a gruppi (composti da almeno 3 persone), in maggioranza di età inferiore ai 40 anni, che intendano costituire un’ impresa cooperativa con sede legale ed operativa in Romagna. Oppure cooperative costituite nel corso dell’ ultimo anno in possesso delle medesime caratteristiche, che presentino progetti legati agli ambiti di attività indicati dalla Unione europea nel Piano Europa 2020, che indica le azioni per costruire una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva Tutte le informazioni sul progetto sono disponibili sul sito internet ufficiale all’ indirizzo www.coopstartup.it. In alternativa io stesso posso essere contattato nella sede di Ravenna al numero di telefono 0544 509512 o tramite posta e lettronica all’ indirizzo romagna@coopstartup.it. Sono ovviamente a disposizione per informazioni di dettaglio e per raccogliere le manifestazioni di interesse a partecipare».
Qual è il percorso?
«Ai gruppi che proporranno un’ idea coerente con i requisiti sarà data la possibilità di partecipare a un corso di formazione a distanza per imparare gli elementi alla base del modello cooperati vo. In seguito verrà loro chiesto di presentare una proposta di “startup” più dettagliata. Ogni gruppo scelto parteciperà a un corso di formazione intensivo in aula in modo da raffinare l’ idea.
Alla fine saranno selezionati 20 progetti, di questi potranno essere premiati fino a quattro, ognuno dei quali riceverà 12mila euro per costituire la cooperativa, che si vedrà affiancare da un’ altra cooperativa “esperta” che farà da tutor per 36 mesi».
Quest’ ultimo è un aspetto innovativo del progetto?
«Certo, “Coopstartup Romagna” sarà anche utilizzato per favorire l’ attivazione di un processo di innovazione aperta da parte delle associate. In particolare, le cooperative disponibili metteranno a disposizione spazi, tutoraggio e altre azioni a supporto e sostegno delle idee progettuali che saranno considerate più affini alle proprie attività».
GAETANO FOGGETTI – dal Corriere Romagna del 20/2/2017
 

Grazie per avere visitato il nostro sito www.legacoopromagna.it
Il sito è attualmente in versione beta, vi chiediamo di compilare questo modulo di feedback. Utilizzeremo le vostre risposte per migliorare la versione definitiva.
Grazie per il vostro tempo e il vostro contributo.

Clicca Qui!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti