Dicembre 7, 2016

Inaugurata la nuova sede della San Vitale. Russo e Fusignani tagliano il nastro

Nuova sede per la cooperativa sociale San Vitale di Ravenna, attiva da oltre vent’anni nel territorio ravennate. Hanno tagliato il nastro degli spazi di via Grandi, in zona Bassette, la presidente Romina Maresi, il presidente di Legacoop Romagna Guglielmo Russo e il vicesindaco Eugenio Fusignani. Con loro il responsabile Welfare di Legacoop Romagna, Emiliano Galanti. Più di cento le persone intervenute per questo momento importante della cooperativa, una risorsa voluta dalle famiglie e dalla comunità per dare risposta ai bisogni delle persone disabili e svantaggiate attraverso servizi educativi, formativi e di inserimento lavorativo.
Durante l’assemblea che ha preceduto l’inaugurazione la presidente Romina Maresi ha illustrato ai soci e agli invitati il piano di sviluppo della cooperativa soffermandosi sugli aspetti più innovativi sui quali tutta la cooperativa sociale stessa sta investendo risorse economiche e professionalità per migliorare e qualificare sempre di più i servizi per la comunità e incrementare le opportunità di inserimento lavorativo per le persone disabili e svantaggiate attraverso lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali. I progetti della cooperativa si estendono a tutto campo nei settori dell’artigianato, del commercio, del verde e del giardinaggio, dell’orticoltura, delle pulizie, delle gestione di parcheggi e del noleggio biciclette. Presenti soci e volontari, ma anche numerosi familiari e utenti disabili accolti nei servizi educativi della cooperativa.
L’iniziativa si è conclusa con una dedica speciale alla memoria del ragazzo disabile Roberto Pazzi conosciuto da molti ravennati e dallo stesso vicesindaco per la sua presenza storica nel parcheggio biciclette di piazzale Farini in cui si dedicava proprio all’accoglienza dei clienti con tanti sorrisi e simpatia.
Il vicesindaco Eugenio Fusignani si è complimentato con la cooperativa San Vitale «per la passione e l’impegno profusi in una attività che raggiunge molteplici scopi, perché dà risposte alle esigenze delle persone disabili e svantaggiate, mettendole nella condizione di realizzare se stesse svolgendo attività che vanno a vantaggio della comunità intera».
 

Da sinistra: Emiliano Galanti, Romina Maresi, Eugenio Fusignani e Guglielmo Russo.

Grazie per avere visitato il nostro sito www.legacoopromagna.it
Il sito è attualmente in versione beta, vi chiediamo di compilare questo modulo di feedback. Utilizzeremo le vostre risposte per migliorare la versione definitiva.
Grazie per il vostro tempo e il vostro contributo.

Clicca Qui!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti