Gennaio 4, 2016

Giovani: il vicepresidente di Idrotermica Coop racconta la sua storia di cooperatore

michelegardella
FORLÌ. E’ un entusiasta Michele Gardella, 34 anni, fresco vice presidente di Idrotermica Coop (la nomina nel giugno dello scorso anno), l’azienda di impianti di condizionamento che si può dire fosse nel suo destino.
«Era il 1999 e facevo ancora l’Istituto tecnico industriale – ricorda – quando sono entrato per la prima volta in Idrotermica per uno stage. Una volta conseguito il diploma da perito termotecnico e presa la decisione di fare la libera professione ho portato il curriculum e sono stato assunto in prova nel 2004, per passare poi ad un contratto a tempo indeterminato dopo un anno. E il primo incarico è stato all’ufficio tecnico per fare progettazione, la cosa che in assoluto sento più mia». Ma la voglia di progredire e di conoscere – «parte integrante del mio carattere» – ha portato Gardella a nuovi compiti.
«Dal 2007 al 2010 – prosegue – ho avuto la possibilità di seguire alcuni grandi cantieri, per poi l’anno seguente assumere il ruolo di tecnico di commessa, project manager Un lavoro che comporta la responsabilità globale di contabilità, progettazione e coordinamento di tutto il team di lavoro. Per intenderci sei chiamato a gestire cantieri che valgono anche diversi milioni. In questa fase ho imparato molte cose, sia dal punto di vista tecnico che umano». Un percorso interno che lo porta anche a fare il primo ingresso, nel 2007, a ll ’interno del consiglio di amministrazione della cooperativa.
«A quel punto – ricorda il dirigente – ho iniziato a conoscere l’azienda nel suo interno, venendo a contatto con aspetti che prima non ero stato chiamato ad affrontare. Cambia il mio approccio quotidiano e il lavoro diventa un elemento che mi coinvolge completamente». Due anni e mezzo fa, poi, dopo il pensionamento della responsabile dell’ufficio acquisti, una delle figure storiche all’interno della cooperativa, a Gardella viene chiesto di rilevarla nell’incarico. «A quel punto mi chiesero di diventare il responsabile degli acquisti di materiali e degli affidamenti delle imprese in subappalto, senza smettere però di fare il capo progetto ». Nel giugno scorso, come ricordato, si alza ulteriormente l’asticella con la carica di vice, a fianco della presidente Katia Ridolfi.
«La prova di fiducia nei miei confronti mi ha quasi commosso – sottolinea Gardella -. E’ stato un motivo di grande orgoglio e un ulteriore stimolo ad accrescere il mio impegno per la cooperativa». Apporto di cui Idrotermica ha bisogno per affrontare i lunghi anni di crisi internazionale e nazionale, soprattutto nel settore dell’edilizia.
«Certo il mercato si presenta da tempo molto complesso – conferma il vice presidente – ma credo che l’approccio con cui lo abbiamo sempre affrontato possa essere ancora quello vincente Noi non ci accontentiamo mai e anche quando facciamo un bel lavoro siamo i primi a cercare sempre di trovare gli errori per non ripeterli in futuro. Ci mettiamo sempre in discussione cercando di lavorare comunque di squadra, consapevoli di poter essere in grado di soddisfare le aspettative del cliente, anche quelle più complesse. Spesso l’essere cooperativa non viene neanche percepito dal cliente, che premia sempre e solo la qualità. E’ la dote che ti fa stare sul mercato anche quando questo affronta, come in questi anni, una fase di forte contrazione. Sono le gare con gli enti pubblici quelle dove, forse, si percepisce che la nostra ragione sociale è guardata in modo diverso e tante cose che per noi sono motivo di vanto, penso solo alla solvibilità con fornitori e creditori in genere, contano di meno. Ed è per questo che dovremmo sforzarci di comunicare ancora meglio ciò che siamo».
E dal primo gennaio nuova rivoluzione personale. «Già. Dopo le feste mi occuperò della parte commerciale affiancando un dirigente molto esperto come Agostino Mainetti. Un’altra sfida molto stimolante».

Gaetano Foggetti

dal Corriere Romagna del 4 gennaio 2016

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito supponiamo che tu sia d’accordo. QUI trovi l’informativa sui cookies. QUI trovi l’Informativa sulla privacy.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti