Novembre 25, 2015

Le cooperative di Legacoop Romagna e i centri antiviolenza uniti contro gli abusi e le discriminazioni

Avviare percorsi di inserimento lavorativo nelle aziende per le donne vittime di maltrattamenti, sensibilizzare i responsabili del personale e gli organi dirigenti delle cooperative sulla violenza di genere, fornire alle donne gli strumenti per riconoscere e combattere discriminazioni e abusi. Compie un anno il progetto “BV = Basta Violenza”, lanciato da Legacoop Romagna in occasione della Settimana del Buon Vivere 2014 e tenuto a battesimo dall’attrice Lella Costa.
BV è frutto di un accordo quadro promosso da Legacoop con la collaborazione dei Comuni di Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini e i Centri antiviolenza della Romagna (Centro Donna di Forlì, Centro Donna di Cesena, Rompi il silenzio di Rimini, Demetra di Lugo, Linea Rosa di Ravenna e Sos Donna di Faenza).
I dati mostrano l’entità del fenomeno: nel 2014 sono stati 1217 gli accessi ai centri della Romagna, di cui 746 donne italiane (62%), 749 donne con figli, 590 che hanno subito violenza fisica.
Hanno già aderito a BV importanti cooperative come Apofruit, Acquarello, CAD, Conad, Formula Servizi e Formula Servizi alle Persone, Deco Industrie, Cevico, CBR, Zerocento, Il Cerchio, Fruttagel e Coop Adriatica.
 

Violenza di genere3 24-03-15

Federica Protti, responsabile politiche di genere di Legacoop Romagna


 
Le imprese sono coinvolte in un percorso formativo e informativo rivolto a soci e lavoratori, uomini e donne, sul tema della violenza di genere. «Crediamo che l’informazione sia un passaggio fondamentale per contrastare un fenomeno molto diffuso, ma ancora drammaticamente sconosciuto nella sua portata reale», spiega Federica Protti, responsabile del progetto BV.
I temi affrontati negli incontri nelle cooperative sono le tipologie di violenze, la sicurezza personale, la vittima ed il maltrattante, il distacco dalla famiglia, le conseguenze e gli strumenti giuridici disponibili, la rete territoriale di ascolto e aiuto.
Legacoop Romagna attraverso il progetto BV, coinvolgendo i giovani con incontri specifici nelle scuole e adottando i linguaggi più efficaci, si impegna a contrastare ogni stereotipo sessista. «Il progetto pone l’accento sul processo culturale e educativo, che va promosso a ogni livello e in ogni ambito di vita come unica leva di cambiamento possibile.
Legacoop Romagna insieme ai Centri antiviolenza ha scelto di intraprendere un’azione concreta di responsabilità sociale rivolta a tutte le proprie associate, ma soprattutto a quelle imprese che per tipologia di servizio o utenza hanno una forte prevalenza di socie e lavoratrici.
Donne e uomini insieme, perché il problema non è unicamente delle donne che subiscono violenza, ma della persona nella sua sfera familiare e sociale».

Giorgia Gianni

Grazie per avere visitato il nostro sito www.legacoopromagna.it
Il sito è attualmente in versione beta, vi chiediamo di compilare questo modulo di feedback. Utilizzeremo le vostre risposte per migliorare la versione definitiva.
Grazie per il vostro tempo e il vostro contributo.

Clicca Qui!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti