Agosto 27, 2015

CMC vince la sfida dei bond – il convegno al Meeting di Rimini [video]


 
È stata la prima cooperativa italiana ad emettere obbligazioni. E per la CMC di Ravenna l’accesso al mercato internazionale dei capitali ha funzionato bene: grazie a quei 300 milioni di bond oggi siamo meno dipendenti dalle banche, hanno detto il presidente Massimo Matteucci e il direttore generale Roberto Macrì lo scorso 25 agosto al convegno organizzato al Meeting di Rimini. Dopo quell’operazione CMC è un’azienda più efficiente, in grado di competere tra i “big” a livello internazionale, e con un modello finanziario tra i migliori del settore.
Alla fine è emerso che le cooperative piacciono agli investitori internazionali perché offrono garanzia di stabilità e di maggiore conoscenza aziendale da parte dei soci.
Ad ascoltare il dibattito sui nuovi strumenti finanziari per le cooperative anche la presidente di Legacoop Romagna, Ruenza Santandrea, e il presidente di Legacoop Emilia-Romagna, Giovanni Monti. CMC, fondata nel 1901, è tra le principali imprese di costruzioni in Italia, attiva in tutto il mondo, con un fatturato di 1,1 miliardi di euro e 9mila lavoratori.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito supponiamo che tu sia d’accordo. QUI trovi l’informativa sui cookies. QUI trovi l’Informativa sulla privacy.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti