Agosto 3, 2015

Sanzioni alla Russia: Agrinsieme a Bruxelles per difendere l'agricoltura

Ci saranno anche gli agricoltori romagnoli a Bruxelles per protestare di fronte al vertice dei ministri dell’Agricoltura europei che si terrà il 7 settembre. Agrinsieme Romagna aderisce alla manifestazione di massa organizzata dalle rappresentanze europee COPA-COGECA per protestare contro la grave situazione che ha colpito gli allevatori e i produttori ortofrutticoli e lattiero-caseari di tutta l’Unione.
Il Copa e la Cogeca – organizzazioni agricole dell’UE che rappresentano la voce di oltre 26 milioni di agricoltori europei, le loro famiglie e 38mila cooperative – intendono in questo modo sottolineare la gravità senza precedenti della situazione e chiedere un intervento straordinario. Da mesi oramai vengono organizzate manifestazioni in tutti i Paesi europei.
La situazione dei mercati lattiero-caseario, suinicolo, degli ortofrutticoli e delle carni bovine è estremamente difficile, specialmente per via delle restrizioni russe alle esportazioni che hanno stroncato il principale mercato di esportazione dell’UE da un giorno all’altro. I prezzi sono al di sotto dei costi di produzione in molti paesi, obbligando alcuni ad abbandonare la produzione.
“Le azioni intraprese finora dalla Commissione europea per aiutare a migliorare la situazione – dice Paolo Pasquali, coordinatore di Agrinsieme Romagna – non bastano a compensare le ingenti perdite subite dai produttori, vittime della politica internazionale. La Commissione europea, i ministri e gli eurodeputati devono agire”.

agrinsieme romagna

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito supponiamo che tu sia d’accordo. QUI trovi l’informativa sui cookies. QUI trovi l’Informativa sulla privacy.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti