Giugno 22, 2015

I giovani archeologi di Guidopolis: «La professionalità ha un valore: stop alle false cooperative»

corriere-guidopolis
Fin dalla fondazione abbiamo combattuto con tutte le nostre forze contro il luogo comune che con la cultura non si mangia, considerazione stupida e malsana». Non ha dubbi Eleonora Rinaldini, vice presidente della cooperativa Guidopolis, nata a Rimini nel dicembre 2013, che propone servizi culturali e turistici a tutto tondo. «La premessa – continua – impone anche l’affermazione che la professionalità costruita con la formazione e l’esperienza deve avere un valore, e quindi un costo preciso, mentre gli improvvisatori o chi si maschera da cooperativa per avere solo vantaggi senza oneri, vanno scoperti e puniti». Motivo per il quale anche Guidopoolis aderisce alla raccolta firme promossa da Alleanza delle cooperative per avanzare una proposta di legge contro le false cooperative da sottoporre entro breve al Governo. Insomma, Guidopolis mette sul piatto una sfida che finora la vede vincitrice, grazie all’offerta che va dalle visite guidate alle città d arte della regione ai tour enogastronomici; dal turismo scolastico ai laboratori didattici e, in particolare, alle Spiagge archeologiche che, in soli due anni, sono diventate un punto di riferimento per bambini e famiglie. Ma la coop mette a disposizione anche servizi di gestione museale e storici dell’arte per visite alle mostre d’arte italiane che quest’anno l’hanno vista impegnata a Fabriano, Forlì, Ravenna, Rimini, Bologna, Ferrara e all’Expo a Milano. Nella compagine sociale anche il presidente Federico Angelini e i soci Marco Torri, Elisa Mengoli e Jenny Lazzari. «Siamo un gruppo con radici comuni – ricorda Rinaldini – avendo fatto studi umanistici e artistici. Un percorso che già prima delle fondazione di Guidopolis ci aveva visto collaborare con vari musei. La nostra proposta è di essere guide col valore aggiunto della conoscenza delle nostre tradizioni, consapevoli di vendere la bellezza del territorio. Lavoriamo molto su Ravenna ma vorremmo che anche Rimini fosse valorizzata per i suoi tanti tesori che spesso non hanno adeguato risalto». Successo, come ricordato, per le Spiagge archeologiche dedicate quest’anno all’Egitto. «In fondo – scherza Rinaldini – chiediamo solo quello che ogni bambino vorrebbe fare sulla spiaggia: scavare buche alla ricerca di tesori. Fino a sabato scorso su richiesta della cooperativa bagnini siamo stati impegnati al Festival dei bambini a Cesenatico». Un mercato che nasconde molte insidie. «Penso alle associazioni che si fingono cooperative o alle guide turistiche abusive, soprattutto durante il periodo estivo. Noi, invece, lavoriamo con un patentino ben visibile. Chi ci vuole conoscere può visitare il sito www.guidopolis.com». Gaetano Foggetti

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito supponiamo che tu sia d’accordo. QUI trovi l’informativa sui cookies. QUI trovi l’Informativa sulla privacy.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti