Maggio 22, 2015

Alleanza Cooperative: No all'accorpamento dei porti

L’Alleanza delle Cooperative Italiane della provincia di Ravenna – di cui fanno parte Agci Ravenna-Ferrara, Confcooperative Ravenna e Legacoop Romagna – esprime una forte preoccupazione per le indiscrezioni trapelate sul documento del Governo con cui si procederebbe al riordino e all’accorpamento delle Autorità portuali, prevedendo la creazione di un unico ente tra Venezia, Ravenna, Ancona e Trieste, con probabile sede a Venezia.
«Se l’indiscrezione venisse confermata – commentano i responsabili del settore trasporti delle tre centrali dell’Aci provinciale – il porto di Ravenna sarebbe penalizzato dalla scelta del Governo, perché gli verrebbe sottratta quell’autonomia indispensabile a mettere in campo azioni di sviluppo efficaci. Se le decisioni in materia di scelte competitive fossero demandate a un’Autorità portuale con sede in un altro porto, si potrebbero creare situazioni dove le varie esigenze verrebbero a scontrarsi e i porti, privati dell’autonomia decisionale, ne soffrirebbero per ovvie ragioni».
Le tre centrali dell’Aci provinciali ricordano che nel passato il porto di Ravenna, anche grazie alla propria autonomia decisionale, è riuscito a produrre gestioni virtuose e a crescere fino a diventare uno dei primi scali marittimi italiani per la movimentazione di alcune tipologie di merci.  Questo mentre altri scali marittimi italiani, anche più grandi, non riuscivano a gestire le risorse producendo deficit in qualche caso considerevoli.
«Inoltre – concludono Agci, Confcooperative e Legacoop – non va dimenticato che il porto di Ravenna è la principale infrastruttura logistica portuale della regione: il dovere dipendere per le scelte di sviluppo da un’altra sede extraregionale ne potrebbe minare la capacità competitiva».

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito supponiamo che tu sia d’accordo. QUI trovi l’informativa sui cookies. QUI trovi l’Informativa sulla privacy.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti