Settembre 16, 2014

L'Alleanza Cooperative alla biennale di Lugo

Salvaguardare l’occupazione, tutelare il potere d’acquisto di soci e lavoratori e garantire a tutti la possibilità di mettere a frutto le buone idee anche avendo a disposizione poco capitale: è questo, in estrema sintesi, il potenziale che l’impresa cooperativa porta con sé e che l’Alleanza delle Cooperative di Ravenna (Confcooperative Ravenna, Legacoop Romagna e Agci Ravenna-Ferrara) testimonierà anche alla XXV Fiera Biennale di Lugo dove è presente con uno stand unitario per tutta la durata della manifestazione. «Abbiamo scelto di presentarci a questa importante fiera del nostro territorio per condividere le opportunità che il modello cooperative mette a disposizione di tutti – ha spiegato Raffaele Gordini presidente di Confcooperative e portavoce dell’Allenza delle Cooperative di Ravenna lo scorso sabato 13 settembre durante la cerimonia di inaugurazione della Biennale -. In questo momento di difficoltà per giovani e aziende la cooperazione ha dimostrato di poter dare concretezza alle idee e di poter salvaguardare l’occupazione anche in aziende di altra natura oggetto di difficoltà».
biennale-gruppo-2
Tra i casi scuola l’ex Pansac di Ravenna (oggi Raviplast) che, dopo aver sfiorato la chiusura, è riuscita a superare il momento di crisi grazie all’impegno dei lavoratori che hanno rilevato l’azienda costituendo una nuova cooperativa: «Si tratta dei cosiddetti workers buyout – ha sottolineato Giancarlo Ciaroni, presidente di Legacoop Romagna -. In pratica sono sempre più frequenti i casi in cui lavoratori di imprese in difficoltà chiedono di trasferire l’attività a una cooperativa formata da loro. E’ una pratica ormai piuttosto diffusa che mette a frutto il potenziale dei lavoratori». «La Raviplast – ha aggiunto Gordini – è frutto di un percorso molto attento portato avanti con i lavoratori e oggi, a oltre un anno dalla partenza, è un bell’esempio delle enormi opportunità che questo modello di impresa può garantire».
ciaroni-gordini-2
Diversi anche gli esempi di giovani che hanno scelto il modello cooperativo per concretizzare il proprio percorso lavorativo: «Le nostre centrali cooperative mettono a disposizione di chiunque un ventaglio di opportunità indirizzate alla creazione di nuove imprese cooperative in modo semplice ed economico – ha spiegato il presidente di Confcooperative Ravenna -. Nei prossimi giorni, ad esempio, il nostro ente di formazione (Irecoop Emilia Romagna nda) promuoverà una serie di incontri formativi gratuiti rivolti a persone disoccupate che hanno un’idea imprenditoriale da mettere a frutto. La formazione sarà curata dai nostri tecnici professionali che accompagneranno i partecipanti in un percorso che, se ci sono le condizioni, potrebbe sfociare in una nuova impresa cooperativa». «Ci sono tanti tipi di start-up – ha concluso Ciaroni -. Legacoop Romagna mette a disposizione ad esempio ‘Fare Cooperativa’ un percorso che segue i giovani da quando manifestano l’idea sino a quando non sono riusciti ad avviarla e forniscono poi una serie di servizi collegati nel momento in cui l’attività ha inizio».
ciaroni-gordini-taglio-nastro-2
Di seguito gli orari di messa in onda dei servizi realizzati dalle emittenti Teleromagna e Videoregione in occasione dell’inaugurazione della Biennale di Lugo con interviste a Gordini e Ciaroni.
Martedì 16 settembre
Canale 11 (canale 11) ore 8.15
Teleromagna (canale 14) ore 11.15
Videoregione (canale 12) ore 20
Mercoledì 17 settembre
Videoregione (canale 12) ore 9
Videoregione (canale 12) ore 15
Teleromagna (canale 14) ore 17
Giovedì 18 settembre
Teleromagna (canale 14) ore 21
Canale 11 (canale 11) ore 22

dettaglio-stand-biennale

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito supponiamo che tu sia d’accordo. QUI trovi l’informativa sui cookies. QUI trovi l’Informativa sulla privacy.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti