Settembre 1, 2014

La solidarietà a Don Luigi Ciotti

Le minacce di morte da parte di Totò Riina al fondatore di Libera Don Luigi Ciotti hanno subito innescato la solidarietà del movimento cooperativo, che sin dall’inizio sostiene con forza questa esperienza di legalità, democrazia economica e lotta alle mafie. Per tutti pubblichiamo la lettera che i soci della cooperativa Pio La Torre – che sin dall’inizio collabora con Legacoop Romagna – hanno rivolto al sacerdote per confermare la loro vicinanza e il loro impegno nel lavorare sui beni confiscati alla criminalità organizzata. Tra i firmatari anche il direttore di Formula Servizi Graziano Rinaldini, che presta volontariamente la propria opera come componente del consiglio della cooperativa sociale siciliana.
lettera_donciotti

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito supponiamo che tu sia d’accordo. QUI trovi l’informativa sui cookies. QUI trovi l’Informativa sulla privacy.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti