Luglio 25, 2014

È deceduto Mario Tampieri, ex presidente di Legacoop Ravenna e dirigente cooperativo di primo piano

mario_tampieri_legacoop
Si è spento ieri, giovedì 24 luglio, l’ex Presidente della Lega provinciale delle cooperative di Ravenna Mario Tampieri. Dopo l’esperienza nel Sindacato, guidò la Lega delle cooperative dal 1972 al 1977: in questi anni fu protagonista di una fase straordinaria di sviluppo e rilancio del movimento cooperativo ravennate e della sua rete d’imprese. Successivamente ricoprì ruoli di primo piano extraregionali e quindi nazionali (come Presidente prima di Legacoop Veneto e poi dell’Aica).
A conclusione del suo straordinario impegno cooperativo fondò il Circolo Cooperatori Ravennati, una delle prime esperienze unitarie fra Centrali Cooperative, di cui fu Presidente per 17 anni, dal 1993 al 2010, svolgendo un ruolo fondamentale per la ricostruzione storica delle origini della cooperazione ravennate e per la divulgazione nelle scuole dei valori cooperativi.
Legacoop Romagna tutta, profondamente addolorata, partecipa al lutto dei familiari per la perdita di una grande personalità e di un grande dirigente che sapeva unire il rigore professionale alla grande disponibilità umana.
Al lutto si uniscono Giovanni Monti e Lorenzo Cottignoli, Presidenti di Legacoop Emilia-Romagna e della Federazione delle Cooperative della Provincia di Ravenna, che rimpiangono la scomparsa dell’amico Mario, ricordandone l’eccezionale levatura e passione di cooperatore, che gli hanno permesso di contribuire in maniera profonda alla crescita del movimento cooperativo.
La sua capacità di elaborazione, la sua tenacia, il suo rigore e la sua intelligenza nell’affrontare i problemi – ricordano sempre Monti e Cottignoli – erano i tratti distintivi che hanno guidato Mario Tampieri nella sua vita all’interno della cooperazione ravennate e nazionale, fino all’esperienza di presidente del Circolo cooperatori che lo ha visto impegnato nella ricerca e nella valorizzazione dell’identità e della memoria storica del movimento cooperativo.
Anche il Circolo Cooperatori Ravennate, di cui Tampieri era stato fondatore e presidente dal 1993 al 2010, ha espresso la propria sentita partecipazione. «Dopo un’intensa attività di dirigente cooperativo protagonista a livello provinciale e nazionale, in cui ricoprì sempre delicati ruoli di Presidente – si legge in una nota – Mario Tampieri dedicò il suo rigoroso, fecondo e costante impegno alla costruzione del Circolo, una delle prime esperienze unitarie fra le Centrali cooperative». «Nei suoi 17 anni di presidenza – prosegue il comunicato – il Circolo si affermò nel contesto politico- culturale locale soprattutto per la ricostruzione scientifica effettuata e pubblicata sulle origini del movimento cooperativo ravennate (un’opera unica nel suo genere) e la divulgazione dei valori cooperativi nelle scuole, iniziativa assunta ora direttamente dalle Centrali Cooperative».
 
 
 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito supponiamo che tu sia d’accordo. QUI trovi l’informativa sui cookies. QUI trovi l’Informativa sulla privacy.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti