Marzo 24, 2014

Legacoop Romagna promuove una filiera tutta locale per la produzione di biscotti


Un accordo tra cinque imprese agroalimentari romagnole, dal chicco di grano al biscotto. Obiettivi: creare più valore per gli agricoltori, migliorare la sostenibilità ambientale, dare più certezze ai consumatori.
Nasce a Ravenna il progetto per i cereali destinati all’industria alimentare promosso da cinque imprese locali con il sostegno di Legacoop Romagna: quattro cooperative (Conase, Terremerse, Promosagri, Deco Industrie) e un’impresa privata (Molino Naldoni). Sono 420 gli ettari coinvolti, tra Cervia e Filo d’Argenta, 36 le aziende agricole per una produzione prevista di 3mila tonnellate di grano, da cui si ricaveranno 2.300 tonnellate di farina che serviranno per impastare e cuocere 4 milioni di chilogrammi di biscotti.
La premessa è che «un buon biscotto ha bisogno di una buona qualità della farina». Si parte quindi dall’attività d’innovazione del Consorzio Nazionale Sementi (Conase) che ricerca e seleziona nuove varietà di frumento, passando per Terremerse che mette a punto percorsi tecnico-agronomici appropriati e sostenibili rivolti ai propri associati, con cui si mantengono ed esaltano le qualità intrinseche delle produzioni.
Terremerse ha stipulato dei contratti di coltivazione con i produttori locali e le cooperative di braccianti (gruppo Promosagri) che applicano un disciplinare di produzione rigoroso, assicurando una materia prima ideale per la produzione dei biscotti, in sicurezza e nella piena sostenibilità ambientale. Vengono ridotti sia i mezzi tecnici utilizzati, sia i trasporti. Al Molino Naldoni di Marzeno di Brisighella spetta il compito di trasformare il grano in una farina particolarmente adatta alla produzione del biscotto. L’ultimo passaggio è nello stabilimento Deco Industrie di San Michele a Ravenna, dove ogni anno vengono prodotti oltre 60 milioni di confezioni di biscotti, utilizzando oltre 10.000 tonnellate di farina (l’equivalente di 300 autotreni) che necessitano di circa 2.000 ettari di terreno coltivati a grano. Tutti gli attori della filiera sono aziende con sistemi di qualità certificati per gli aspetti della sicurezza alimentare e ambientale.

L’iniziativa è stata presentata il 24 marzo a Ravenna nel corso di una conferenza stampa presso la sede di Legacoop Romagna. Qui altre foto e le dichiarazioni dei protagonisti.

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito supponiamo che tu sia d’accordo. QUI trovi l’informativa sui cookies. QUI trovi l’Informativa sulla privacy.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti