Gennaio 21, 2014

Solidarietà ai soci e ai lavoratori di CBR e CMC per l'attentato alla cava EMIR

L’attentato alla cava EMIR di Ponte Verucchio, in provincia di Rimini, è un atto terroristico a tutti gli effetti e come tale Legacoop Romagna è certa che verrà considerato e seguito dalle Istituzioni, dalla Magistratura e dalle Forze dell’Ordine, affinché venga fatta chiarezza e siano assicurati al più presto alla Giustizia i responsabili.
incendio_ponte_verucchio
Nell’esprimere la massima solidarietà e vicinanza ai soci e ai lavoratori di CBR e CMC, non possiamo non rilevare che questo gesto si innesta in una campagna di disinformazione e strumentalizzazione che prosegue purtroppo ormai da lungo tempo.
Ci auguriamo che tutti, indipendentemente dalle proprie posizioni politiche, abbiano il coraggio e l’onestà intellettuale di condannare l’attentato.
I criminali responsabili di simili gesti (o chi li legittima anche solo con il silenzio) sappiano che i mezzi che sono stati danneggiati sono il sostentamento di operai e di famiglie che vivono di quel lavoro.
Legacoop Romagna sostiene l’iniziativa dei parlamentari Arlotti e Petitti di chiedere conto al ministro dell’Interno.
È necessario che tutti comprendano, anche in Parlamento e tra chi esercita ruoli di responsabilità, che la violenza delle parole rappresenta l’innesco con cui, nella mente di chi è animato da furore ideologico, viene legittimata la violenza contro le persone e le cose.
Troppe vicende di questo Paese, purtroppo, sono lì a ricordarcelo.
 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito supponiamo che tu sia d’accordo. QUI trovi l’informativa sui cookies. QUI trovi l’Informativa sulla privacy.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle iniziative di Legacoop Romagna

Iscriviti